home page
sommario
english
I NOSTRI SITI
-CESIL
-SANITADE
-CONCORSI MEDICI
-ITALIAN LEADERSHIP
-GESTIONE BILANCI IN
CONTROLUCE

RUBRICHE
-concorsi
-aggiornamento
-sport news
-links

La strategia delle alleanze di Alitalia è incentrata sull’obiettivo di riconfermarsi come Vettore globale, in grado di offrire ai propri clienti un sistema completo ed evoluto di servizi.
Da questo punto di vista, l’evoluzione dello scenario mondiale dopo l’11 settembre ha significato un impegno ancor più pressante.
Infatti, il drammatico calo del traffico aereo ha imposto quale unica strada per poter continuare ad offrire un prodotto di livello elevato, attraverso un portafoglio frequenze e destinazioni competitivo con quello dei migliori concorrenti, quella di ricorrere alla collaborazione con altri partner.

Nell’attuale panorama del trasporto aereo, far parte di un’alleanza permette di conseguire importanti e rapidi vantaggi, offrendo un prodotto più completo ed esteso in termini di destinazioni, frequenze e connessioni: la creazione di sinergie stimola la crescita ed aumenta la produttività, mentre le economie di scala consentono spesso di ottenere migliori livelli di costo.


Tali benefici - concretizzandosi in positivi risultati economici e nello sviluppo della Compagnia - tendono non solo a generare valore per gli azionisti, ma concorrono a costruire un ambiente lavorativo più premiante e stimolante mentre gli elevati standard di servizio a condizioni più convenienti, riescono a soddisfare le richieste di clienti esigenti e sofisticati.
In questo quadro si inserisce l’adesione di Alitalia a SkyTeam: la più grande alleanza a livello mondiale che offre ai passeggeri dei vettori membri oltre 8000 voli giornalieri verso più di 500 destinazioni in oltre 100 Paesi.


Rafforzando il suo ruolo di vettore internazionale, Alitalia ora è in grado di offrire alla propria clientela:
- Una rete di collegamenti che utilizza i più importanti hub del mondo: quello di Atlanta della Delta, il più grande scalo al mondo; quello di Parigi di Air France, il più efficiente d’Europa; quello nuovissimo di Seoul di Korean Air, che registra il più alto potenziale di sviluppo; quello di Città del Messico di Aeromexico, il più importan te dell’America Latina; quelli di Roma e di Malpensa di Alitalia, fra i primi d’Europa per traffico rispettivamente turistico e di affari; quello di Praga della CSA, che costituisce un’importante snodo per le destinazioni dell’Europa orientale.


- Procedure conformi a tutte le compagnie aeree dell’Alleanza e check-in unico. Chi vola con SkyTeam può effettuare, infatti, nei voli a più tratte, il check-in una sola volta espletando anche le procedure d’imbarco del bagaglio. I partner stanno lavorando per fornire un elevato livello qualitativo comune su tutti i voli e presso gli aeroporti.
Questo significa: uniformare le informazioni nei punti di servizio in aeroporto per un orientamento più semplice, politiche comuni di assistenza clienti che possano essere utili ai passeggeri in caso di situazioni di emergenza, per quel che riguarda il bagaglio a mano, il check-in e l’assistenza a terra, in caso di rinnovo delle prenotazioni, assistenze speciali e risposte alle domande dei clienti


- Accesso a oltre 349 lounges negli aeroporti di tutto il mondo per i clienti Elite Plus e per coloro che viaggiano in Prima Classe o in Business Class su voli internazionali.
Possibilità di accumulo Miglia e utilizzo biglietti premio con ognuna delle Compagnie partner. I premi “Around-the-World” permettono ai passeggeri di viaggiare su tutte e cinque le compagnie aeree SkyTeam con un unico biglietto premio.
- Code sharing con tutti i vettori partner, è in corso la stipula con Aeromexico, il cui accordo al momento prevede soltanto la reciprocità nei Programmi Frequent Flyer. Addestramento, manutenzione, commercializzazione dei prodotti, information technology, assistenza a terra e network, sono i principali settori di attività nei quali la strategia delle alleanze tra Vettori consente di razionalizzare le risorse e nello stesso tempo di offrire ai propri passeggeri servizi più ampi e di qualità. Essere membri di una alleanza offre il vantaggio a ciascuna Compagnia aerea di presentarsi “one face to the market”, di realizzare cioè un equilibrio tra l’indipendenza di ciascun partner nello sviluppo delle proprie strategie commerciali e quel livello di integrazione che garantisce il massimo beneficio economico.


Grazie al volume di attività, alla rapidità implementativa, alla quantità di benefici attesi e alle caratteristiche di equilibrio (per geografia, governance, dimensioni), SkyTeam è ritenuta da molti vettori indipendenti un’Alleanza particolarmente interessante, con la quale approfondire le modalità di una possibile adesione.
Per cogliere le opportunità più significative, salvaguardando la funzionalità dell’Alleanza e le caratteristiche positive citate, è stato sviluppato il concetto di vettore associato (associate partner), prologo all’ingresso di nuovi partner nell’Alleanza. In questo quadro di riferimento Alitalia ha attivato una serie di colloqui con vettori che operano in aree geografiche di particolare interesse.
Nel frattempo - e parallelamente - Alitalia continua a perseguire anche una linea di partnership bilaterali, ritenute indispensabili per garantire il suo posizionamento competitivo.
In questa logica, restano confermati gli accordi più importanti: tra gli altri quello con JAL, che ha visto aumentare le frequenze operate in proprio da otto a tredici, e quello con Varig.
Per il prossimo futuro Alitalia è concentrata ad estendere ed approfondire la collaborazione con Air France e ad esplorare forme di collaborazione più estesa con Delta e CSA e, successivamente, anche con Aeromexico e Korean Air.
L’ingresso di Alitalia in SkyTeam è stato quindi un passaggio di gran significato – simbolico e di business - ed un’irrinunciabile sfida per il futuro.

a cura Alitalia SpA

Il 22 giugno 2000, gli Amministratori delegati di Aeromexico, Air France, Delta Air Lines e Korean Air, a New York, annunciano ufficialmente la nascita di SkyTeam, alleanza mondiale di compagnie aeree in grado di offrire ogni giorno 6.402 voli verso 451 destinazioni in 98 Paesi ed il maggior numero di voli non stop tra Stati Uniti ed Europa rispetto alle altre alleanze tra vettori. A settembre dello stesso anno, l’alleanza si allarga ai servizi Cargo e nasce SkyTeam Cargo, la più grande alleanza del mondo tra compagnie aeree operanti in questo specifico settore. Il Gruppo è composto da Aeromexpress, Air France Cargo, Delta Air Logistic e Korean Air Cargo.
A ottobre 2000
SkyTeam preannuncia la propria intenzione di allargare l’alleanza a CSA Czech Airlines, adesione formalizzata il 25 marzo del 2001, portando a cinque il numero dei partner ed aggiungendo alla rete altre 21 destinazioni in 14 Paesi. Nell’ottobre 2000, inoltre, ad ulteriore vantaggio dei propri clienti, SkyTeam ha introdotto il divieto di fumo su tutti i voli dell’Alleanza
A marzo del 2001
Korean Air apre il nuovo hub intercontinentale Seoul-Incheon, assicurando così ai passeggeri SkyTeam un accesso preferenziale per i Paesi asiatici e aumentando il potenziale di crescita della rete aeroportuale. Nel maggio 2001, SkyTeam inaugura SkyTeamNet, una rete di comunicazioni mirata a migliorare i vari aspetti dei viaggi dei propri clienti attraverso il miglior coordinamento tra le compagnie aeree dell’alleanza.
A luglio 2001 l’annuncio dell’ingresso nell’alleanza di Alitalia e la sottoscrizione del Global Airlines Alliances Adherence Agreement, con il quale la nostra Compagnia s’impegna entro il 1° novembre 2001, ad allinearsi agli standard necessari. Il valore aggiunto che la nostra Compagnia apporta in SkyTeam consiste in 869 voli giornalieri verso 21 nuove destinazioni in altri sei Paesi.
Il 29 agosto, il Consiglio Esecutivo di SkyTeam Cargo, l’alleanza globale finalizzata ad offrire ai propri clienti i migliori benefici nel campo del trasporto merci, ha ufficializzato a Praga l’ingresso del nuovo partner Alitalia Cargo. SkyTeam Cargo è la prima alleanza globale Cargo che, attraverso uno dei più estesi network del mondo, offre ai propri clienti un sistema di 7091 voli giornalieri che servono tutte le maggiori destinazioni particolarmente nell’emisfero nord dove opera l’80 % del traffico ed offre un prodotto di alta qualità.
Nel 2000 i partner SkyTeam hanno trasportato più di 15 miliardi di tonnellate di merce per chilometro nel mondo.
Il 1° novembre 2001 Alitalia è a tutti gli effetti membro di SkyTeam. I clienti Alitalia possono utilizzare i molteplici vantaggi derivanti dall’essere parte di un’Alleanza globale.
A gennaio 2002 le compagnie aeree di SkyTeam Delta Airlines, Air France, Alitalia e CSA Czech Airlines ricevono l’antitrust immunity dallo U.S. Department of Transportation (DOT). Questo permette alle quattro compagnie di operare voli transatlantici in code share coordinando rotte, orari dei voli, strategie di marketing e vendite. Nell’autorizzazione sono inclusi anche i voli Cargo.